"I ricordi di una vita...artistica"

Il Progetto promosso dal servizio animazione della Casa Albergo di Lomazzo rientra nel continuo impegno ad offrire attività che possano valorizzare l’ospite mettendone in evidenza la sua individualità, recuperando le proprie passioni e la propria storia di vita.
 
La mostra è divisa in due parti:
 
  • La prima parte è dedicata alla passione per l’arte pittorica;
    Avremo modo di conoscere la signora Corbella Angela, il signor Moretti Lando ed il signor Turozzi Egidio attraverso l’esposizione di alcune loro opere.
    L’intenzione è quella di offrire a tutti loro un’occasione per poter valorizzare le proprie passioni.
  • La seconda parte è una riedizione della mostra fotografica “I ricordi di una vita” realizzata grazie alla disponibilità, competenza e professionalità del fotografo Antonio De Martis di Lomazzo che ha saputo catturare un’espressione, un gesto, uno sguardo caratteristico di alcuni ospiti della Casa Albergo ritratti con strumenti ed attrezzi della loro vita professionale o di una loro passione. 
 
Durante l’intero periodo del progetto, dalla raccolta delle opere, ai racconti agli scatti fotografici, l’ospite è stato il protagonista assoluto, potendo vivere un’esperienza intensa attraverso la partecipazione, la rievocazione di momenti trascorsi in passato e la riaffermazione della propria personalità e autostima riconoscendosi, ancora una volta, soggetto attivo e desideroso di raccontare la propria vita.
 
La lunghe chiacchierate sui propri dipinti ed il susseguirsi degli scatti fotografici ha aumentato sempre più il coinvolgimento degli ospiti e degli operatori che li hanno aiutati a dar forma ai loro ricordi, stimolando anche la curiosità di operatori e parenti che sono stati coinvolti, nella ricerca dei materiali/reperti indispensabili per poter esporre o creare intorno all’ospite degli scenari che loro stessi potessero riconoscere, il più possibile vicini alla realtà vissuta.
La Casa Albergo è diventata una galleria d’arte ed un vero e proprio set fotografico che ha entusiasmato e coinvolto molte persone.

Biografia di Turozzi Egidio

Il Signor Turozzi Egidio (qui ritratto in uno scatto del fotografo Antonio De Martis).

Il signor Turozzi Egidio è nato a Belfiore D’Adige (Verona) il 17 settembre del 1927.

Dopo aver studiato Agraria a Verona, per esigenze di lavoro del padre, la famiglia si sposta vicino a Grado, più precisamente ad Isola Dossi (Trieste). Lì, all’età di 13 anni inizia a lavorare presso il Cantiere Navale Monfalcone come apprendista fabbro nave. Alla fine della guerra Egidio lavora per qualche anno per lo stato delle Tre Venezie alla guida di trattori che giorno dopo giorno portavano alla luce terre da bonificare e a cui ridare vita. A metà degli anni ’50 decide di seguire un amico a Sesto San Giovanni (Milano), ed inizia a lavorare per la Breda Siderurgica. Questa scelta gli consentirà di ricongiungersi ad Elena, colei che nel lontano 1957 diventerà sua moglie e che gli regalerà due figli.

Grazie al suo lavoro il signor Turozzi inizia a fare i suoi primi schizzi, dapprima con l’aiuto di un amico fotografo e poi in autonomia. Inizia a tracciare i suoi primi disegni a matita colorandoli ad olio, poi incomincia a sperimentarsi dipingendo su tela ricopiando con estrema precisione foto e cartoline che ritraggono incantevoli paesaggi.

Dunque solo all’età di quarant’anni Egidio inizia a coltivare questa sua passione e quadro dopo quadro emerge un eccellente talento che ad oggi possiamo ammirare fermandoci a guardate i suoi quadri… rigorosamente realizzati copiando cartoline e utilizzando un tavolo sul quale appoggiava le sue tele e come una poesia che deve essere ancora scritta, iniziava a realizzare opere eccellenti.

Biografia di Corbella Angela

 La signora Corbella Angela è nata a Colico (Como) il 15 giugno del 1927. 

Trascorre l’infanzia e l’adolescenza a Milano, dove il padre è a capo di un’importante azienda del milanese.

Fin dalla più tenera età Angela può coltivare il suo interesse per l’arte e il disegno ed inizia a sperimentarsi con matita, colori e la tecnica della sanguigna. La sua prima tela risale all’età di 9 anni, quando la sua carissima zia Carla (con la quale Angela ha sempre avuto un fortissimo l legame affettivo) le regala un cavalletto, colori ad olio, pennelli, tavolozza e chiaramente una tela bianca …che aspetta solo di essere dipinta….

Da allora, giorno dopo giorno, con il passare delle stagioni, prendono vita opere uniche sulle quali ritroviamo impresse immagini che raccontano della vita, delle passioni e degli amori che Angela incontra nella sua vita.

Negli anni cinquanta conosce e sposa un amico di famiglia nativo e residente a Lomazzo. Angela si trasferisce, ma il legame con la grande Milano la porta a mantenere la frequentazione di ambienti culturali del capoluogo lombardo: musei, caffè letterari, teatri …

Le sue passioni più grandi sono l’arte e gli animali a quattro zampe… i suoi cagnolini, di cui spesso racconta e che le hanno sempre fatto tanta compagnia, l’ultimo Ghenis ora affidato ad una sua carissima amica.

La realizzazione delle opere di Angela si susseguono nell’arco di tutta una vita. I suoi quadri vengono regalati alle persone a lei più care, con le quali trascorre le sue giornate e condivide le sue passioni. Amicizie autentiche, che tutt’ora sono parte integrante della sua vita, con le quali ancora discorre dei tempi passati e con le quali trascorre parte del suo tempo ogni qual volta vengono a farle visita presso la Casa Albergo.

 Biografia di Moretti Lando

Il signor Moretti Lando è nato ad Ancona il 24 settembre del 1929.

Avendo fin da bambino la passione per il disegno decide di perseguire la scuola di geometra, dove all’età di 18 anni si diploma. Una professione stimolante ed appassionante che però dopo pochi anni deve pian piano abbandonare a causa di problemi di salute: una patologia degenerativa presente fin dalla nascita, inizia ad essere per lui limitante poco dopo i vent’anni.

Ma la sua passione per il disegno, lo porta a trovare lavoro in un’azienda dove Lando deve disegnare le trame per le stoffe. Qui inizia come autodidatta a fare schizzi e dagli schizzi i disegni diventano sempre più precisi e dettagliati. Per disegnare utilizzava un tavolino che aveva personalmente modificato inclinando la ribaltina di 30° per facilitare la realizzazione dell’opera.

Il disegno e la pittura sono stati per il signor Lando non solo una passione, ma anche uno strumento meraviglioso per poter affrontare la fatica della malattia e raccontare attraverso le proprie opere storie, pensieri e desideri. Quando disegnava era felice e da vero artista, non aveva categorie precise di soggetti e di metodo, passava dai ritratti alla natura, dai disegni a matita a quelli con gli acquarelli.

Mostra fotografica itinerante

Sei interessato a ospitare la mostra fotografica nel tuo comune? Scrivi un email a info@casadiriposolomazzo.it

5 x MILLE

Contribuisci alla realizzazione dei nostri progetti destinando il tuo 5xMILLE all'Associazione Casa di Riposo per Persone Anziane O.n.l.u.s.
Il numero di codice fiscale da indicare è 00652220138

Modulistica

Scarica la documentazione necessaria per la domanda di ammissione per RSA-CDI e scopri la Carta dei Servizi.

Contatti

La Segreteria dell’Associazione è aperta al pubblico tutte le mattine, dal Lunedì al Sabato, dalle 9.00 alle 12.00, e nel pomeriggio di Martedì dalle 14.00 alle 16.30. Puoi contattarci al numero 02.96370129 o all'indirizzo di posta info@casadiriposolomazzo.it