La Casa Albergo "fa scuola"

Lun, 03/04/2017 - 12:00
L’Associazione ha ospitato la Dr.ssa Marta Pellizzoni, studentessa della Facoltà di Sociologia e ricerca sociale dell'Università degli Studi di Milano per la stesura della tesi di laurea magistrale dal titolo “L’istituzionalizzazione dell’anziano: i vissuti di ospiti, familiari e operatori. Il caso della RSA di Lomazzo”.
 
Questo importante lavoro sperimentale permette di evidenziare quali sono i punti di forza e di miglioramento della casa di riposo di Lomazzo ponendo il focus della ricerca sulla qualità della vita degli ospiti e di come il personale e la famiglia vivano la residenzialità.
 
La tesi di ricerca propone una parte di intervista agli ospiti, ai familiari ed ai dipendenti dalle quali emerge che l’inserimento in struttura rappresenta un passaggio delicato sia per i familiari che per gli ospiti. La psicologa della struttura precisa infatti: “il periodo di inserimento è un periodo di passaggio: da un lato serve ai familiari per smaltire lo stress e la fatica delle cure a domicilio, dall’altro serve all’anziano per trovare uno spazio per gestire le relazioni e gli affetti”.
 
Dall’intervista con i familiari è emerso il vissuto di inevitabilità del ricovero come scelta necessaria e non sempre sentita propria e rivalutata solo nel tempo. Ecco alcuni esempi: “io come famigliare avrei sperato qualcosa di meglio per lei… avrei pensato di poterla gestire e l’avrei lasciata indipendente…”
Un altro contributo “mai noi tutti avremmo immaginato di dover ricorrere a questa soluzione. Pensavamo di potercela fare tutti insieme, ma ci siamo resi conto che per noi era troppo.”
 
Con il passare del tempo gli ospiti accettano l’inserimento e riconoscono la casa di riposo come un luogo familiare
“la casa di riposo rappresenta certo per molti ospiti l’ultima tappa della vita ed il rapporto con questo ambiente può dipende da una molteplicità di fattori, da come è maturata la decisione del ricovero a come si è andata a ricostruire nella mente dell’anziano l’immagine della RSA.
Ad esempio la sig.ra I. afferma “posso dire che considero questa la mia vera casa e non più quella di prima…. Non mi sono mai pentita di questa scelta”.
Aggiunge il sig. G. “sono sollevato di non passare più le mie giornate da solo in casa. Avevo sempre paura di stare male perché dimenticavo le medicine”.
 
Uno dei compiti importanti degli operatori è quello di stabilire un rapporto continuativo con gli ospiti e con le famiglie oltre a soddisfare al meglio il bisogno degli anziani e tutti cercano di relazionarsi e riconoscono il bisogno di contatto umano con gli anziani:
“quando ho tempo mi piace restare con gli ospiti a chiacchierare, farli sentire accuditi e coccolati. Loro cercano molto una vicinanza emotiva con noi operatori (IP)
“la cosa di cui hanno bisogno di più è l’affetto, loro hanno bisogno di parlare, di comunicare”. (ASA)
“secondo me. oltre all’ascolto, hanno bisogno anche di divertimento…. Vogliono sentirsi parte di un gruppo, vogliono essere presi in considerazione (animatore).
 
Un'esperienza importante per tutti che ha permesso di analizzare le emozioni degli Ospiti e dei collaboratori nella loro vita quotidiana e fare riemergere le sensazioni dell'inizio. Un sentito ringraziamento alla giovane Dr.ssa Marta Pellizzoni.

 

 

5 x MILLE

Contribuisci alla realizzazione dei nostri progetti destinando il tuo 5xMILLE all'Associazione Casa di Riposo per Persone Anziane O.n.l.u.s.
Il numero di codice fiscale da indicare è 00652220138

Modulistica

Scarica la documentazione necessaria per la domanda di ammissione per RSA-CDI e scopri la Carta dei Servizi.

Contatti

La Segreteria dell’Associazione è aperta al pubblico tutte le mattine, dal Lunedì al Sabato, dalle 9.00 alle 12.00, e nel pomeriggio di Martedì dalle 14.00 alle 16.30. Puoi contattarci al numero 02.96370129 o all'indirizzo di posta info@casadiriposolomazzo.it